Spunti per un itinerario di tre giorni nel cuore della Toscana – Empolese Valdelsa

0
7
views

castelfalfi_toscananelcuore

(tratto da “Toscana nel Cuore” – Unione dei Comuni Circondario Empolese – Valdelsa)

Il territorio dell’Empolese Valdelsa si trova in posizione centrale rispetto alle più note mète turistiche toscane, come le città d’arte e i paesaggi del mare e della montagna ed è facilmente raggiungibile dai vicini aeroporti internazionali di Pisa e di Firenze e ben servita dalla viabilità regionale.

Il nome Toscana nel Cuore evoca precisamente questa centralità.

L’offerta ricettiva conta oltre 500 aziende ed è caratterizzata principalmente da strutture extra alberghiere, in particolare l’agriturismo, che offre l’accoglienza tipica delle campagne toscane.

Il vino Chianti, nelle varianti Montespertoli, Colli Fiorentini e Montalbano, l’olio extravergine d’oliva IGP e la cipolla di Certaldo, sono solo alcune delle produzioni di qualità che, insieme ad attività artigianali secolari come la lavorazione della ceramica, fanno dell’Empolese Valdelsa un territorio di grandi eccellenze.

In questa terra di personaggi straordinari, come Leonardo da Vinci, Giovanni Boccaccio e il Pontormo, non mancano le opportunità per il turismo culturale.

Riuniti in un sistema museale unico (MuDEV – Museo diffuso dell’Empolese Valdelsa) e visitabili con un solo biglietto, ben 21 musei raccolgono testimonianze di saperi locali e presentano un patrimonio artistico e culturale d’eccezione.

Punto di riferimento per gli ospiti è una rete di 10 uffici turistici da anni dedicata all’accoglienza e all’informazione sul territorio.

Vinci_Leonardo da Vinci_vigne

PRIMO GIORNO
Medioevo Toscano. La Via Francigena e il cuore medievale della Valdelsa

Borghi arroccati, castelli e una via di pellegrinaggio che da secoli attraversa l’Europa per raggiungere Roma: tra le colline della Valdelsa si seguono le orme delle migliaia di pellegrini che dal Medioevo hanno percorso la Via Francigena.

Dal Sacro Monte di San Vivaldo alla Pieve di Chianni, visita ai luoghi simbolo della devozione locale fino a raggiungere Certaldo, dove si vive ancora in un’atmosfera fuori dal tempo e risuonano le parole delle novelle del Boccaccio.

SECONDO GIORNO
I colori dell’arte. Viaggio attraverso i capolavori custoditi nei musei locali

Dagli affreschi di Benozzo Gozzoli a Castelfiorentino, agli smalti policromi delle maioliche di Montelupo Fiorentino, passando per Limite sull’Arno, dove ancora vivono antiche tradizioni legate al vicino fiume.

Un itinerario alla scoperta dei capolavori artistici e dell’artigianato storico dell’Empolese Valdelsa.

TERZO GIORNO
Genio toscano tra storia e paesaggio

Terra natale di Leonardo da Vinci, del Pontormo e di Giovanni Boccaccio, l’Empolese Valdelsa è il luogo ideale dove scoprire l’origine del ‘genio’ toscano.

In un paesaggio quasi immutato dal Rinascimento, si visitano i luoghi cari alla famiglia Medici, che fece del Montalbano e del Padule di Fucecchio un’area di villeggiatura e caccia, ‘attrezzata’ con ville di campagna come la splendida residenza di Cerreto Guidi. Infine Fucecchio, storico castello sulla Via Francigena, oggi vitale cittadina dove le tradizioni del passato ben si sposano con i ritmi della vita moderna.

 

MediaTrip nella Toscana nel Cuore, in collaborazione con Toscana Promozione Turistica, organizza itinerari, completi di soggiorno, organizzazione logistica e quant’altro, consentendo di immergersi pienamente e tranquillamente nelle atmosfere, profumi e sapori della Toscana ed in particolare, dell’Empolese e della Valdelsa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here